Thailandia

In Viaggio: dal passaporto al biglietto aereo

Partire per Thailandia: dal passaporto al biglietto aereo Thailandia

Passaporto.
Per entrare in Thailandia il turista italiano deve essere in possesso del passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Visto.
Il visto turistico non è necessario per soggiorni inferiori ai 30 gg, basta esibire il passaporto e un biglietto aereo di andata e ritorno. Si può prolungare il soggiorno di una settimana direttamente in Thailandia al costo di 500 bath.

Per periodi di permanenza superiori è necessario richiedere il tourist visa (valido 60 gg.) all’Ambasciata o al Consolato thailandese. I visti turistici validi 60 giorni possono essere estesi fino a un massimo di 30 giorni a discrezione delle autorità dell'ufficio immigrazione thailandese. L'ufficio di Bangkok si trova in Soi Suan Phlu, Sathon Tai Rd, ma è possibile farne richiesta anche in qualsiasi altro ufficio immigrazione del paese.

Da settembre 2015 sono disponibili i nuovi visti turistici di sei mesi validi per più ingressi nel Paese. Questo visto consente illimitati valichi di frontiera ma, per prevenire l’eventualità che gli stranieri si stabiliscano definitivamente nel Paese, avrà una durata limitata; la validità potrà essere estesa solo per un massimo di altri 30 giorni, a un costo aggiuntivo.

Questo permesso di ingresso ha il costo di circa 138 euro e andrà ad affiancarsi a quello attuale della durata di un mese (26 euro circa).

Tasse.
La tassa di uscita dall'aeroporto internazionale di Bangkok è di 500 baht, ma a Ko Samui richiedono un'ulteriore tassa di 400 bath.

Vaccinazioni
Nessuna obbligatoria (a parte Febbre gialla solo se provenienti da zone infette), ma a chi intende praticare trekking estremo nelle aree più remote del Paese e nei periodi delle piogge monsoniche si consiglia quantomeno la profilassi antimalarica e il vaccino per Epatite A e B. Bassissime ma comunque non nulle possibilità di contrarre la malaria esistono lungo tutto il confine con la birmania e più a sud verso il mare delle andamane. Alcune zone al confine con la cambogia sono altresì a rischio. Che mi risulti, l'anophele punge solo a tarda notte e non all'imbrunire come la zanzara comune. In via generale non esistono rischi di contagio nelle città o nei centri abitati. La profilassi quindi va fatta in tutti quesi casi nei quali si prevedono percorsi di ecoturismo con pernottamenti nella jungla e presso le suddette zone di confine. Diversamente la profilassi potrebbe creare molti più danni che vantaggi, ma consultate il vostro medico, la vostra ASL o il sito dell'organizzazione mondiale della sanità per maggiori informazioni.

Per guidare
Patente internazionale, convalidata dall'ufficio di polizia prima di poter circolare.

Elettricità
E’ spesso necessario l’adattatore per spine a lamelle di tipo americano.

Periodo migliore.
Tra metà novembre e metà febbraio, ma nello stesso periodo a sud le piogge sono abbondanti. Al contrario a Ko Samui, nel golfo di Thailandia, non piove d'estate, mentre la stagione delle piogge è in inverno, ed è dunque un'ottima alternativa durante l'estate alle spiagge thailandesi dell'Oceano Indiano. Se non hai altri periodi che quello estivo, opta per il golfo della Thailandia dove il tempo è in genere migliore visto che a ovest (Phuket) è pieno periodo monsonico.. Se si intende visitare solamente il sud, i mesi più indicati sono invece marzo, aprile e maggio, quando nel resto del paese si soffoca dal caldo, mentre al nord il periodo più consigliabile è quello compreso fra la fine di novembre e l'inizio di dicembre oppure il mese di febbraio. La Thailandia raggiunge il pienone a dicembre e ad agosto. I mesi con il minor numero di turisti sono invece maggio, giugno e settembre.

I soldi
L’euro è convertibile senza difficoltà soprattutto se si ha l’accortezza di portare con sé tagli da 50-100 euro. Se avete dollari, che siano i tagli più grandi perché quelli inferiori a 50 vengono cambiati ad un tasso molto più basso. Soprattutto, che non si tratti di biglietti da 100 emessi prima del 1996: non vengono cambiati!! I traveller cheques sono accettati ovunque. Consigliato cambiare contanti e traveller cheques presso istituti di credito: praticano tassi di cambio migliori rispetto alle agenzie di cambio e al netto delle commissioni. Assolutamente non cambiate in albergo. Le carte di credito non sono sempre accetate, nemmeno nelle località più turistiche. Consigli. 1- Maggio, a cavallo tra la stagione secca e quella umida, è considerato un mese di bassa stagione e quindi si può spendere molto meno.

Come arrivare
Consiglio per il volo. Se un volo per Bangkok è piuttosto caro, relativamente s'intende, una volta lì si può comprare un biglietto assai economico per il ritorno, da comprare per tempo in quanto i voli per/dalla Thailandia sono spesso strapieni. Sempre più turisti entrano in Thailandia via terra dai quattro valichi del confine malese. Per i viaggi in treno da Kuala Lumpur o da Singapore a Bangkok, non c'è un treno e un biglietto unico ma occorre cambiare e farne uno nuovo nella frontiera malese di Pedang Besar.Lo sfarzoso Eastern & Oriental Express percorre l'intero tratto Bangkok/Singapore, ma è molto prezzo. E' possibile attraversare il fiume Mekong in barca fra la Thailandia e il Laos. E' possibile l'escursione da BKK a Yangon (Birmania) con aereo e visto di transito, che non è facile ottenere con celerità. Da programmare per tempo. (Pubblicato il 21 settembre 2015)

Pagine correlate...


Thailandia: tutti gli articoli/racconti Thailandia: tutti gli articoli/racconti
Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia. Probabilmente avete già sentito parlare molto di Thailandia. La 'Terra del Sorriso' è nota...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia su Twitter
Evviva il paese del sorriso! Evviva il paese del sorriso!. La definizione di "paese del sorriso" non è affatto abusata, anzi: la realtà supera ogni a...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Evviva il paese del sorriso! su Twitter
In cerca del mio Paradiso In cerca del mio Paradiso. In cerca del mio Paradiso, Racconti gastronomici di una viaggiatrice in Thailandia, di tra...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi In cerca del mio Paradiso su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Thailandia SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella