India

Trasporti: dal noleggio auto ai voli interni

Trasporti in India: dai voli interni al noleggio auto

Aerei
I voli interni sono indispensabili a chi vuole vedere più cose in poco tempo. Il servizio è, in genere, buono. Consigli. 1- Prenotate con largo anticipo, visto che i voli sono sempre molto affollati.

Treni
A volte scomodo e frustrante viaggiare in treno in India è un'esperienza unica al mondo, un vero viaggio nel viaggio. Mezzo in assoluto più usato, è meglio adattarsi rapidamente al "know how" locale. Ad esempio, esistono svariate classi e svariati tipi di treni, dall'espresso al postale: vale la pena provarli tutti anche perché le partenze e gli orari sono spesso irregolari. Un viaggio in seconda classe è sempre molto economico anche se spesso in ritardo, ma comunque non vi pentirete della scelta, che vi dà la possibilità di spostarvi lentamente sul territorio in vecchie carrozze con i sedili ancora in legno e trainati da locomotive a vapore. Curiosità. 1- Il sistema di prenotazione è decisamente labirintico e meriterebbe un capitolo a parte, ma bisogna dire che - pur lento - funziona bene. Per sapere tutto su orari e itinerari con 10 rupie potrete comprare una guida di un centinaio di pagine "Trains at a Glance". Consiglio: quando fate una prenotazione controllate sempre che esista l'assegnazione di una quota turistica perché con un sovraprezzo davvero esiguo vi sarà molto più semplice prenotare un posto a sedere.
Consiglio. Scegliete i treni equivalenti ai nostri intercity, in prima classe, per un occidentale comunque molto economica, anche con la prenotazione effettuata da un'agenzia turistica. Il tratto New Dehli-Bombay (1500 chilometri, 20 ore) costa ad esempio 65 US$. Consigli. 1- I Railpass non fanno risparmiare moltissimo denaro a meno che non si sia ossessi degli spostamenti. Inoltre, sui treni Indiani serve comunque la prenotazione per avere un po' di comodità e col pass non ti risparmi le code come invece ti verrebbe da pensare. Senza prenotazione, anche col pass di prima classe finisci in corridoioi... Inoltre, la prenotazione è possibile solo per distanze relativamente brevi o per i treni più lenti, e i biglietti per queste tratte sono talmente economici che il pass non vale la pena. Il pass dà però altri vantaggi quali l'accesso alle sale d'attesa, alle quote riservate, e un più alto livello di trattamento in genere. Per i treni notturni a lunga percorrenza la prenotazione è obbligatoria anche col pass. E' consigliabile farla all'arrivo in città così da recarsi in stazione solo per prendere il treno quando se ne esce. Farlo settimane prima è assolutamente inutile, anche perché è fortunatamente pervista una quota di prenotazione per i turisti che non è assegnata fino a pochi minuti prima della partenza. Puoi quindi anche recarti in stazione poco prima anche se non hai la prenotazione e metterti in lista. In genere i capostazione sono molto gentili se sei educato, ma non ti sarà sempre facile questo te lo possiamo assicurare. 2- Ci sono treni (ad esempio il Chennai che collega Madras a Delhi) che devono essere prenotati almeno due settimane prima, oppure il giorno prima ti tocca comprare il biglietto da un locale agente di viaggi pagando un soprapprezzo del 50% sul costo reale del biglietto. 3- Il Gorakhpur Express parte dalla città di Bombay alle 6:45 ed arriva a Varanasi alle dodici e cinquantacinque del giorno dopo, percorrendo 1.487 chilometri in trenta ore e venti minuti, ma questo è l’orario ufficiale. Non contateci. Quanti riescono ad arrivare a Varanasi dopo 33 ore e rotte di viaggio, all’invidiabile media di quarantacinque chilometri l’ora, devono considerarsi ben fortunati. Le carrozze letto si trovano in testa. Non esiste la carrozza ristorante, e i pasti compresi nel prezzo del biglietto son composti da una tazza di te a colazione, un piatto di verdure crude, senza condimento, a pranzo quanto a cena, serviti direttamente al proprio posto. Premunitevi prima di salire, quindi. 4- La sola differenza tra le cuccette di prima e di seconda sta nel fatto che le prime sono a due letti, le seconde a quattro. Non bisogna quindi aspettarsi alcunché di lussuoso, anzi. Per essere in India, tuttavia, la pulizia è discreta e le lenzuola fornite sono decorose e persino profumate.

Autobus
Gli autobus in genere sono affollati, malridotti, lenti e scomodi, per salire a bordo vi tocca sgomitare furiosamente e dovrete poi sopportare la musica pop hindi a tutto volume diffusa dagli sgangherati altoparlanti di latta. Il servizio varia da stato a stato, ma sui tragitti principali c'è spesso la possibilità di scegliere: ordinario, espresso, semi-luxe, deluxe, deluxe con aria condizionata e perfino deluxe con sedili-letto: a parte qualche raro caso non si discostano tanto uno dall'altro per quel che riguarda la comodità, mentre l'unica differenze sono il numero delle fermate. Rispetto ai treni gli autobus hanno il vantaggio di essere più veloci ma meno sicuri. Consigli. Le compagnie private sono di solito più veloci, più costose e più comode, di norma la scelta più intelligente per i tragitti più lunghi quando non c'è il treno.

Auto e moto
Per quanto riguarda le automobili, in genere in India si noleggiano comprese dell'autista, che sarà a vostra completa disposizione 24 ore su 24 e vi lascerà liberi di scegliere quello che volete vedere, accontentandosi pure di dormire in auto, questo per loro è assolutamente normale non fatevene un problema. Noleggiare un auto con autista è inoltre senz'altro più economico e vi solleverà dal problema di viaggiare in mezzo al caotico traffico indiano. Le auto da sole vengono noleggiate a giornata a circa 500 rupie per un giorno, per un minimo di 150 km, più 4 rupie per ogni chilometro successivo, benzina esclusa. Consiglio: probabilmente dovrete provvedere alle spese dell'autista, perciò chiarite a quanto ammonteranno ogni giorno prima di mettervi in moto. Inoltre, se programmate un viaggio lungo non sarebbe male fare un breve giro di prova per saggiare il vostro gradimento dell'autista. Per chi vuole guidare da sè sono indispensabili concentrazione e nervi d'acciaio: il traffico è davvero caotico. Girare l'India in moto è un'impresa ancora più azzardata. Consigli. 1- Vanno evitati i viaggi nelle zone di confine tra India e Pakistan e in particolare nello stato del Jammu e nel Kashmir - specialmente nel capoluogo Srinagar, nel Gujarat e nel Rajasthan. Sono invece sicure le località turistiche di Jodhpur, Jaipur e Udaipur. 2- Il percorso di trekking Manali-Leh è tuttora considerato pericoloso a causa di aggressioni violente ai danni di escursionisti occidentali; è aperta soltanto dal 15 luglio al 15 ottobre la strada Manali-Leh, spettacolare alternativa alla Srinagar-Leh, ritenuta ancora pericolosa. 4- Sulla scia dell'escalation di tensioni per il possesso del Kashmir e di una possibile guerra fra India e Pakistan, molti governi raccomandano di non recarsi in nessuno dei due paesi. Entrambi hanno minacciato di intensificare le azioni militari e hanno stanziato ingenti truppe alle frontiere. L'India accusa il Pakistan di manovrare la guerriglia islamica nella regione, il Pakistan nega le accuse ma promette di difendersi da qualsiasi attacco indiano. India e Pakistan sostengono che non inizieranno la guerra e che non lanceranno un attacco nucleare, anche se di recente entrambi hanno testato alcuni potenziali missili balistici nucleari.

In città
I mezzi di trasporto locali comprendono autobus, taxi, autorisciò, ciclorisciò e tonga (carri trainati da cavalli). I taxi sono consigliabili per piccoli spostamenti. I taxi sono gialli e neri. Può esserci il tassametro ma lo troverete funzionante solo in pochissime città. Per spostamenti (o tempi) più lunghi, meglio l'auto con l'autista... Gli autorisciò a tre ruote - praticamente un apecar adibito al trasporto di due o più persone, molto economico e pratico, presenti a centinaia ovunque - costano generalmente la metà di un taxi e consentono al passeggero di respirare a pieni polmoni gli scarichi dei diesel. Il prezzo è da contrattare sempre prima della partenza. I ciclorisciò sono quasi completamente scomparsi dai centri delle principali città indiane, ma nelle cittadine più piccole sono ancora una parte essenziale della rete dei trasporti. Mettetevi d'accordo sulla tariffa prima di salire.

Bicicletta
La bicicletta è ottima per girare nelle città e in genere si può noleggiare per una cifra irrisoria. (Pubblicato il 21 ottobre 2012)

Pagine correlate...


India: tutti gli articoli/racconti India: tutti gli articoli/racconti
Sulla spiaggia della Pagoda Bianca Sulla spiaggia della Pagoda Bianca. Alba sulla spiaggia di Puri nell’Orissa, in compagnia di bagnanti speciali, tra una folla ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Sulla spiaggia della Pagoda Bianca su Twitter
Immagini di India Immagini di India. Ricordi di un viaggio in India, a cura di Ass. Kesma...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Immagini di India su Twitter
Breviario indiano Breviario indiano. Introduzione del libro-diario BREVIARIO INDIANO, di Pietro Zanetti, autopubblicato su "Il ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Breviario indiano su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP India SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella