Marocco

Trasporti: dal noleggio auto ai voli interni

Trasporti in Marocco: dai voli interni al noleggio auto

In città.
Le città più grandi hanno un servizio di autobus pubblici, ma puoi anche utilizzare con fiducia i petit taxi. Esiste un efficiente servizio di taxi collettivo il cui costo, indipendentemente dalla durata e dalla lunghezza della corsa, è di un solo dollaro.

Aerei.
Le principali città del Marocco sono servite da voli interni plurisettimanali.

Treni
La rete ferroviaria marocchina è tra le più moderne dell'Africa. Serve soprattutto le mete turistiche a nord del Paese, ma ha tariffe molto convenienti. I treni in genere sono confortevoli e veloci e sono una soluzione migliore degli autobus, se non altro perché su molti convogli notturni ci sono i vagoni letto. In alta stagione, è meglio prenotare.

Autobus.
Il mezzo più usato in quanto collega in modo capillare le varie località con corse molto spesso plurigiornaliere. Le tariffe sono convenienti e i mezzi, ovviamente, spesso affollati. (Consiglio: quando acquistate il biglietto, salite subito al vostro posto. Non si può viaggiare in piedi e, se sono stati venduti più biglietti dei posti disponibili, chi non si è seduto deve aspettare l'autobus successivo. I grands taxis sono abilitati anche per le corse extraurbane mentre i taxis communs seguono una linea prestabilita e collegano i paesi non serviti dal pullman. Ricordatevi sempre di contrattare il prezzo della corsa prima di salire a bordo.

Auto e moto.
L'autonoleggio non costa poco, ma rivolgendosi alle società più piccole è possibile trovare qualche occasione conveniente. In ogni caso, noleggia l'auto almeno per vedere le valli del Dra, del Todra e del Dades e inoltrarti nel deserto fino a Zagora, Erfoud, Rissani (va bene anche un'auto normale). Una settimana è sufficiente per fare il giro meridionale (Ouarzazate, Zagora, M'Hamid, Jebel Sarhro, Merzouga, Todra Gorge, Dades Gorge, Ait Benhaddou, Ouarzazate).
La rete stradale è buona soprattutto al nord, ma per percorsi più impegnativi conviene sempre un fuoristrada. Ad esempio, la strada che corre tra le Gole del Dades è costellata di buche, davvero impegnativa per una auto normale. Sulle piste tra Erdouf e Merzouga si consiglia estrema prudenza, ed è ancora meglio una guida: nei primi 20 km i pali del telefono indicano la direzione, ma per i successivi 30 si va a orientamento. Non sottovalutate i rischi.
Tenete presente che sulle strade marocchine la polizia e i doganieri effettuano molti controlli, quindi andrete molto più veloci se vi premunite di un foglio con le tutte le generalità (religione, nazionalità, professione vostra e dei vostri genitori, stato di famiglia, motivo del viaggio, data di ingresso in Marocco, dati della vostra automobile, numero di passaporto e patente, luogo, data di rilascio e scadenza di entrambi, fototessera). Se l'auto è tua, sappi che all'entrata viene registrata elettronicamente e annotata sul passaporto. Il veicolo deve pertanto essere ricondotto fuori dal Paese imperativamente dalla stessa persona. C'è parecchia polizia ed hanno il radar per rilevare la velocità che stranamente rileva solo le auto a noleggio o straniere. Per questo e per le condizionidi guida e delle strade non pensare alle distanze negli stessi termini che usi a casa. Dove normalmente impieghi un paio d'ore può benissimo volerci tutto il giorno.
Non sono tollerate tracce di alcol in chi guida; se un guidatore è sospettato di essere sotto l'influenza di alcol può essere sottoposto a prelievo o a qualsiasi altro test di rilevamento. Il traffico, molto indisciplinato, è particolarmente pericoloso in Marocco (numero di incidenti mortali tra i più alti del mondo). Nelle aree rurali, le strade sono strette, non esiste la linea di mezzo e in genere è bene sapere che il più grosso ha sempre ragione, quindi rallenta e metti pure le metti pure fuori le ruote. Un consiglio: noleggia auto con vetri antisfondamento così non rischi la pelle se qualcuno alza una pietra davanti a te. Ti puoi benissimo rendere conto del rischio guardando i passeggeri delle altre auto, che girano tenendo le mani appoggiate al parabrezza. È preferibile astenersi dal circolare di notte fuori dalle città.
Da tenere presente che vi sono campi minati lungo la frontiera meridionale tra il Sahara Occidentale e la Mauritania. L'attraversamento del confine va fatto con cautela seguendo l'unico percorso segnalato.
Foum Zguid, paese assolutamente anonimo, raggiungibile da Mahamid previo attraversamento di un insidioso chott e di 120 chilometri di pista pietrosa, ha però un'importanza cruciale in quanto è snodo stradale per le maggiori località della regione. Di qui infatti, per asfalto, si raggiunge Ouarzazate e la valle dell'alto Draa, oppure, sempre su asfalto ma verso sud, le oasi di Tata ed Akka, lungo il corso del basso Draa, o ancora oltre Guelmine e Cap Draa, sull'atlantico. Qui c'è una stazione di servizio, non sempre fornita.

Se cerca un fuoripista ad ogni costo, troverete diversi spunti delle Edizioni Road Book della Pirelli. La mappa migliore è la Michelin Map of Morocco, ma in città non serve e in ogni caso non tutte le piste sono segnalate. Le dune sono vicino a Mhamid, ma l'area è probabilmente chiusa quasi tutto il tempo, ma se vuoi soddisfare la tua curiosità di guida le troverai anche sulla strada (ce n'è solo una, a Mhamid la strada finisce). (Pubblicato il 20 gennaio 2004)

Pagine correlate...


Marocco: tutti gli articoli/racconti Marocco: tutti gli articoli/racconti
5 Cose da sapere prima di andare in Marocco 5 Cose da sapere prima di andare in Marocco. Per molti viaggiatori, il Marocco è solo un breve viaggio in traghetto e da una delle comp...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi 5 Cose da sapere prima di andare in Marocco su Twitter
Su e giù per il Marocco Su e giù per il Marocco. Dal titolo si capisce che abbiamo corso: una settimana cercando di vedere e avere tutto, s...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Su e giù per il Marocco su Twitter
Di corsa per il Marocco Di corsa per il Marocco. Un viaggio tra gole rocciose, palmeti verdissimi, spiagge lunghissime e dune del deserto b...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Di corsa per il Marocco su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Marocco SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella