Kenia

In Viaggio: dal passaporto al biglietto aereo

Partire per Kenia: dal passaporto al biglietto aereo Kenia

Passaporto
I cittadini Italiani devono essere in possesso di passaporto individuale con validità residua minima di 6 mesi dalla data d’uscita dal Kenya, e di un biglietto di andata e ritorno.

Visto
Richiesto il Visto d’ingresso per turisti di qualsiasi nazionalità. E' obbligatorio.

Visto - Procedura on line.
Dal 1 luglio 2015 nuova procedura tutta on line per ottenere il visto per il Kenya, che fino al 1 gennaio 2016 sarà comunque affiancata da quelle tradizionali, vale a dire attraverso l’ambasciata o direttamente in aeroporto all’arrivo.

Dal primo gennaio 2016 invece resterà operativa solamente la procedura online, con il visto che può essere acquisito all’indirizzo http://evisa.go.ke/evisa.html.
Importante: ricordarsi di stampare la copia dell’avvenuto rilascio del visto in modo da presentarla all’ufficio immigrazione all'arrivo in Kenya

Visto - Procedura tradizionale.
Il visto Costa 50 dollari e vale 6 mesi (20 dollari per quello valido una 1 settimana) e lo si ottiene presentando una foto formato tessera, il passaporto e compilando un modulo di richiesta da presentare all'Ambasciata del Kenya, Via Archimede 164, Roma (tel. 06-8082717).
Il visto ottenuto va utilizzato entro tre mesi dalla data del rilascio e consente generalmente una permanenza massima nel Paese di tre mesi. Nel caso, prima della partenza, non fosse stato richiesto ed ottenuto direttamente in Italia presso le autorità preposte, i turisti con passaporto italiano potranno ottenerlo direttamente in Kenya, all’arrivo in aeroporto, contro pagamento della tassa prevista: 40 euro o 50 $.
Si fa presente che verranno accettate solamente banconote (no monete). Durante il volo verrà distribuito il modulo di richiesta che dovrà essere compilato e tenuto a portata di mano con l’importo sopra citato per la consegna allo sportello immigrazione..

Vaccinazioni
Non è richiesta alcuna vaccinazione. E' cosigliata la profilassi antimalarica, il vaccino antiepatite A e B e l'antitifica. Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per coloro che provengono da zone infette. La malaria (forma maligna da P. falciparum con forte resistenza alla clorochina) è presente nella zona costiera, nelle aree prossime al Lago Vittoria ed in alcuni parchi, soprattutto durante e subito dopo la stagione delle piogge (marzo-giugno ed ottobre-novembre). Non vi sono rischi nella città di Nairobi e sugli altipiani (al di sopra dei 2500 m) delle province Centrale, Valle del Rift, Orientale, Occidentale e Nyanza. Per l'anti malaria, la profilassi da somministrare a chi volesse vaccinarsi è la meflochina. Tutti i farmaci che vanno assunti ad intervalli settimanali vanno presi a partire da una settimana prima del viaggio (mentre quelli giornalieri un giorno prima). Inoltre tutti i farmaci vanno presi per almeno 4 settimane dopo il rientro. Attenzione: questa chemioprofilassi può dare effetti collaterali specialmente a soggetti con disturbi cardiaci.

Per guidare
Si guida con la sola patente italiana, almeno 23 anni compiuti e la patente da più di 2 anni.

Periodo migliore
L'alta stagione turistica va da gennaio a febbraio, in quanto il clima - sempre caldo e umido - è considerato in questo periodo più sopportabile. In questi due mesi, inoltre, si verificano le grandi ondate migratorie di volatili che dal Kenya si dirigono ai laghi di Rift Valley. Il periodo che va da giugno a settembre è considerato stagione di passaggio, in quanto ha un clima ancora piuttosto secco. Per i safari da evitare decisamente la stagione umida: da ottobre a dicembre e da marzo a maggio. Giugno è la scelta migliore, ma in realtà anche gennaio e febbraio, o il periodo da luglio a ottobre, sono buoni. Tra marzo e maggio (e in misura minore da ottobre a dicembre) si scatenano le piogge che, solitamente, non impediscono ai turisti di compiere escursioni, ma gli avvistamenti sono resi più difficili dall'abbondanza di acqua. Per il mare, sono ideali agosto e settembre, che precedono il forte caldo (che va da dicembre a marzo). Evitare il periodo da aprile a luglio sebbene i rovesci temporaleschi tropicali siano violenti ma brevi e cedano ben presto posto al sole.

Come arrivare
Voli diretti da Milano e Roma due volte alla settimana. L'aeroporto di Nairobi è il principale nodo di trasporti dell'Africa orientale, per cui vale comunque la pena verificare la disponibilità di voli economici da tutta Europa. La tassa aeroportuale per i voli internazionali è di US$20. Potete recarvi dal Kenya alla Tanzania (e viceversa) in autobus. Le strade principali passano per Mombasa e Nairobi e si dirigono a Dar es Salaam, oppure collegano Nairobi ad Arusha e Moshi. Un treno settimanale collega Voi in Kenya a Moshi in Tanzania. Traghetti e, talvolta, dhows fanno la spola tra Mombasa, Zanzibar e Dar es Salaam. Nairobi e Kampala, la capitale dell'Uganda, sono collegate da strade e linee ferroviarie. Esiste anche un valico di confine con l'Etiopia, utilizzato di frequente dai turisti e dai mezzi pesanti diretti a Moyale.

I soldi
Moneta ufficiale del Kenya è lo Scellino kenyota (KSh), diviso in centesimi. I dollari americani sono più facilmente convertibili nelle banche e nei foreign exchange bureau (molto più convenienti). Le carte di credito sono accettate solo nei grandi centri. Consiglio. 1- Tenete i soldi in tasche interne perché il borseggio è una costante della vita kenyota.

Tasse
La tassa aeroportuale per i voli internazionali è di US$20.

Elettricità
La corrente è a 240 volt. La maggior parte degli alberghi fornisce, a pagamento, gli adattatori. (Pubblicato il 17 ottobre 2015)

Pagine correlate...


Kenia: tutti gli articoli/racconti Kenia: tutti gli articoli/racconti
La mia Africa La mia Africa. Impressioni di un viaggio in Kenia, attraverso i safari di Tsavo - Shimba - Funzi più Momb...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi La mia Africa su Twitter
L'invasione dei cervi volanti L'invasione dei cervi volanti. Racconto di un Safari nello Tsavo, Kenya, di Gabriele Bròcani...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi L'invasione dei cervi volanti su Twitter
Lasciare il cuore in un pugno di sorrisi Lasciare il cuore in un pugno di sorrisi. Il diario del mio viaggio in Kenya a agosto 2006, tra le strade di Ukunda e lezioni di ita...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Lasciare il cuore in un pugno di sorrisi su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Kenia SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella