Home Destinazioni Destinazioni Asia Asia Cina. Tibet Tibet Cina. Tibet: I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo

I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo

Racconti e Articoli di Viaggio

Un viaggio alla scoperta del Tibet religioso, legato alle proprie origini attraverso i suoi luoghi di culto, tra fede e imperialismo cinese, di Francesca Gavio per LM MAGAZINE (22 agosto 2011, supplemento al n. 68 di www.lucidamente.com La Squilla on line)

I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo

Sito o fonte Web: www.lucidamente.com Un percorso attorno e dentro i monasteri tibetani per scoprire usi e costumi che cercano di sopravvivere, nonostante l’invasione cinese e l’imposizione di una cultura che sembra investire tutto sul piano economico, mentre i tibetani cercano di rimanere ancorati alle tradizioni arcaiche e ancestrali dei loro avi.

Si intuisce di essere arrivati nei pressi di un monastero perché si intravedono le bandierine gialle, verdi, azzurre, rosse e bianche, che rappresentano rispettivamente la terra, l’acqua, l’aria, il fuoco e l’etere. Sono preghiere issate al cielo, sempre a contatto con i vari elementi che raffigurano. Sempre affiancate dalla bandiera della Repubblica popolare cinese. Al centro dei mantra, che vi sono riportati, è disegnato un cavallo che salta un ostacolo, a simboleggiare il cavallo dello spirito: secondo la cultura buddista, infatti, ognuno serba dentro di sé la forza di superare le difficoltà. L’ostacolo mette alla prova gli uomini, che, grazie agli impedimenti superati, possono perfezionarsi. Attorno ai monasteri tibetani è facile incappare nelle piramidi delle preghiere, sassi ammonticchiati a forma di tale solido, come un’orazione che sale al cielo. Alzando gli occhi si incrociano gli stupa, monumenti religiosi nei quali vengono conservate delle reliquie. Essi rappresentano il corpo di Buddha, sul quale sono raffigurati i suoi occhi, la sua parola e la sua mente, che mostrano il sentiero dell’illuminazione.

I pellegrini girano attorno ai luoghi di culto recitando i mantra. Li trovano attorno all’edificio, in rilievo sui cilindri che fanno ruotare: ogni giro equivale a una preghiera. Alcuni portano con sé un piccolo cilindro sorretto da un bastone, che impugnano e fanno volteggiare per tutti i giri del monastero. I più devoti percorrono 108 volte il luogo di culto. 108 è il numero sacro ai buddisti: tante sono le scritture e i grani del rosario originale. Se il monastero è situato in cima a una montagna, all’esterno si può incontrare anche il luogo dove si celebrano i funerali. I buddisti credono che alla morte sopravviva solamente l’anima, che esce dal corpo terreno. Di conseguenza non ha senso che quest’ultimo continui a esistere. Perciò lo tagliano a pezzi, ne fanno delle polpette impastandolo con la tsampa, farina locale, polpette che lasciano sullo spiazzo adibito al rituale, affinché gli avvoltoi, animali sacri, in quanto si alimentano solamente di carcasse senza uccidere, possano cibarsene.

Nell’entrare nei monasteri si viene investiti da un forte odore rancido, difficile da decifrare per un occidentale. È il burro di yak, bufalo che può... continua "I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo" (Pubblicato il 26 agosto 2011) - Letture Totali 508 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Cina. Tibet: tutti gli articoli/racconti Cina. Tibet: tutti gli articoli/racconti
Il Tibet più da vicino... Il Tibet più da vicino.... La mia visita sull'altro versante himalayano, e un avvicinamento a quello che è il Tibet o...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Il Tibet più da vicino... su Twitter
Una strana messa Una strana messa. Racconto di viaggio in Tibet, di Camillo Vittici...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Una strana messa su Twitter
Himalaya Himalaya. Racconto di un viaggio a piedi d'altri tempi lungo le vette dell'Himalaya di India e Cina....
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Himalaya su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella