Home Destinazioni Destinazioni SudAmerica SudAmerica Colombia Colombia Colombia: Cartagena, acquerello caraibico Cartagena, acquerello caraibico

Cartagena, acquerello caraibico

Racconti e Articoli di Viaggio

Cartagena, acquerello caraibico, di Livio Bourbon per www.latitudeslife.com

Cartagena, acquerello caraibico

Sito o fonte Web: www.www.latitudeslife.com Definita dall’UNESCO una delle più belle città del mondo Cartagena de Indias spicca per i suoi splendidi palazzi color pastello. Incastonata in una baia di fronte al mare blu profondo, il suo clima e la sua gente sembrano fatti per lasciarci il cuore.

Mi sveglio tardi, dopo una notte di sonno profondo e senza sogni, tipico risultato di un lungo trasferimento aereo e del relativo jet lag. Le sciabolate di luce calda che filtrano dalle persiane vanno a disegnare una regolare geometria sulle pareti della stanza, arredata con mobili antichi e gusto impeccabile. L’aria ha un sentore di profumi che non so riconoscere, ma che ricordano i fiori di gelsomino, con una parvenza di agrumi. Il silenzio quasi perfetto è appena increspato da qualche vocio ovattato e dalle vaghe note di un ritmo pulsante e ancestrale, suonato sulle corde di una chitarra lontana. Nei pigri minuti in cui riprendo piena coscienza, i ricordi si accavallano in ordine sparso: rammento un’atmosfera simile, a Cordoba, o Granada, o forse Siviglia, comunque nell’accogliente grembo della sensuale Andalusia. Mi alzo dal letto con gli occhi ancora impastati e spalanco la finestra su uno scorcio incantevole: sotto il cielo di un blu feroce il patio barocco è un tripudio di palme e sempreverdi. La sensazione di frescura è acuita dal gorgoglio gentile dell’acqua, che sgorga chissà dove sotto uno dei rampicanti, per poi formare una liquida bisettrice intagliata da un’angolo all’altro del porticato ombroso. Mentre respiro appieno l’aria fragrante e ammiro compiaciuto lo spettacolo, mi dico che doveva sentirsi così Muhammad ibn Nasr, il regale signore dell’Alhambra, ma un fugace movimento su un vicino grappolo rosseggiante di bacche contraddice l’ozioso pensiero: l’enorme becco dai colori cangianti del volatile che mi osserva per nulla impaurito è quello, inconfondibile, di un tucano. In un istante torno presente a me stesso.

Le sensazioni visive e olfattive sono quasi le medesime, ma non mi trovo nel sud della Spagna: sono ospite del lussureggiante hotel Santa Clara di Cartagena, in Colombia, e non ho davvero motivi per dispiacermene. Ho sempre nutrito la convinzione che viaggiare costituisca un fattore fondamentale per l’individuo; rinunciare a muoversi, qualunque sia la ragione di questa scelta, significa rinunciare a capire il mondo in cui viviamo e il perché delle sue spesso contrastanti dinamiche. Colui che ama il viaggio come esperienza di arricchimento culturale e cognitivo sa che ogni tanto occorre scompaginare le carte in tavola, lasciarsi ancora stupire e andare in cerca di mete significative e al contempo contraddittorie. Non è necessario valicare il confine del politicamente corretto per ricordare che la Colombia è universalmente percepita come un Paese difficile, ma occorre saper guardare oltre i luoghi comuni.

E Cartagena è il posto migliore per scoprire che anche in questa terra martoriata c’è spazio per il bello inteso nella sua accezione più universale, tant’è vero che nel 1984 è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. La magnifica cittadina coloniale affacciata sul Mar dei Caraibi, protetta da una possente cinta muraria che racchiude un dedalo di viuzze colorate traboccanti di negozi, ristoranti alla moda, piccoli alberghi dall’atmosfera ammaliante, è considerata giustamente il fiore all’occhiello dell’intera nazione. Lontana anni luce dai campi di... continua "Cartagena, acquerello caraibico" (Pubblicato il 18 marzo 2011) - Letture Totali 202 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Colombia: tutti gli articoli/racconti Colombia: tutti gli articoli/racconti
Colombia Colombia. Passaporto
Con almeno tre mesi di validità residua

Visto
Ai cittadini...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Colombia su Twitter
Colombia Colombia. All'arrivo nel Paese è obbligatorio dichiarare le somme eccedenti i 7500 Euro o i 10.000 d...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Colombia su Twitter
Colombia Colombia. Per dormire
Per spendere poco ci sono le Residencias, B&B molto caratteristici. <...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Colombia su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella