Home Destinazioni Destinazioni Asia Asia Thailandia Thailandia Thailandia: In cerca del mio Paradiso In cerca del mio Paradiso

In cerca del mio Paradiso

Racconti e Articoli di Viaggio

In cerca del mio Paradiso, Racconti gastronomici di una viaggiatrice in Thailandia, di traveltotaste

In cerca del mio Paradiso

Sito o fonte Web: traveltotaste.wordpress.com Avete mai sofferto per un viaggio?

Per sofferenza intendo quell’idea di non poter tornare a casa senza il pensiero che avreste dovuto rimanere là, non solo perché vi siete divertiti o avete visitato dei bei luoghi ma perché sentite che quello è il vostro luogo di appartenenza.

A me è capitato in due occasioni.

In una, in realtà, il patimento per il rientro si trasforma presto in consapevolezza che tornerò; la Turchia, infatti, la considero ormai un Paese a me geograficamente vicino e so che in un modo o nell’altro non riuscirò a rimanerle lontana a lungo.

La prima volta che ho visitato la Thailandia, invece, avevo delle aspettative talmente grandi che credevo ne sarei rimasta profondamente delusa.

Capita così in genere; ci si informa sul Paese che si va a visitare e ci si immaginano luoghi meravigliosi, mare cristallino, persone gioviali, cibo prelibato e poi, una volta a destinazione, ci rendiamo conto che c’è un clima torrido, che la spiaggia è ricoperta da alghe, la gente cerca solo di spillare soldi a questi occidentali sognatori e che i posti sono anche belli ma il traffico e lo smog vi rovinano l’immagine da cartolina che avevate impressa nella mente.

A me è capitato l’esatto contrario.

Ho sempre viaggiato con un mezzo con cui muovermi autonomamente ed era la prima volta che prendevo un aereo che mi portava nell’altra metà del Globo per poi lasciarmi lì senza sapere come spostarmi.

Penso di aver sognato quel viaggio da tutta la vita, era una sensazione strana la mia, difficile da spiegare e raccontare.

Sono trascorsi tanti anni ma ricordo di non aver chiuso occhio la notte precedente alla partenza; provavo un misto di emozione, curiosità e terrore. Tra scali e fuso orario erano quasi quarantottore che non dormivo ma non sentivo minimamente la stanchezza e la sensazione che ancora ricordo è quella che provai quando il pilota, sorvolando il cielo sopra Bangkok, disse:” Benvenuti nel Regno di Thailandia”. Solo a quel punto sentii il mio cuore aprirsi, come se il peso che mi portavo dietro da anni se ne fosse finalmente andato.

Il viaggio andò molto bene e le mie aspettative già enormi vennero superate; mi innamorai della Capitale, malgrado il traffico e lo smog, l’umido clima tropicale non mi diede fastidio nemmeno per un’istante, mi ritrovai a parlare, almeno a gesti, con molte persone gentili che neanche una volta (neppure in viaggi successivi) hanno cercato di scucirmi un soldo. Mi conquistarono i templi buddisti nei quali regnano una pace ed un’armonia irreali, assaggiai tutto quello che trovai o che mi venne offerto e rimasi a lungo a contemplare i Buddha rivestiti d’oro, il tramonto del sole che si tuffava nel mare e venditori di ogni genere di cibo che facevano i chilometri con tutto il peso del loro mestiere sulle spalle.

Mi assaporai ogni istante e, al momento di imbarcarmi sull’aereo che mi avrebbe riportata a casa, mi sono sentita di nuovo morire. Non perché non volessi tornare alla mia vita o perché mi aspettasse qualche situazione sgradita ma perché sentivo di appartenere a quel posto; sentivo che nella mia Città non mi sarei sentita a casa quanto lì.

In ogni luogo che visito cerco quella sensazione ma non l’ho ancora ritrovata. Amo ogni viaggio per quello che mi dà, i ricordi che mi lascia, i colori, i sapori, le parole scambiate con le persone incontrate sul cammino, perciò continuo a viaggiare in cerca di un altro luogo che io possa considerare il mio Paradiso. (Pubblicato il 21 gennaio 2011) - Letture Totali 282 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Thailandia: tutti gli articoli/racconti Thailandia: tutti gli articoli/racconti
Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia. Probabilmente avete già sentito parlare molto di Thailandia. La 'Terra del Sorriso' è nota...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Cinque cose da sapere prima di andare in Thailandia su Twitter
Evviva il paese del sorriso! Evviva il paese del sorriso!. La definizione di "paese del sorriso" non è affatto abusata, anzi: la realtà supera ogni a...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Evviva il paese del sorriso! su Twitter
Viaggio tra le risaie Viaggio tra le risaie. Viaggio tra le risaie della Thailandia, di Federica Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Viaggio tra le risaie su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella