Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Italia Italia Italia: La Scalata degli Alchimisti alla Star’s Bank La Scalata degli Alchimisti alla Star’s Bank

La Scalata degli Alchimisti alla Star’s Bank

Racconti e Articoli di Viaggio

Tracce degli alchimisti nelle Marche e Umbria, articolo di Anna Maria Piscitelli ( anny@elissa.net )

La Scalata degli Alchimisti alla Star’s Bank

Sito o fonte Web: www.elissa.net L’arte di trasmutare i metalli volgari in oro fino, e di quintessenziare le sostanze minerali, vegetali e animali per ricavarne rimedi atti a prevenire e curare tutti i mali, ed elisir e cosmetici per prolungare la vita e migliorarne la qualità, va fatta risalire agli antichi egizi ai quali fu trasmessa dalla stessa Dea Iside, mitica personificazione di quella Natura onnicomprensiva e prodiga, tanto cara a Templari e Alchimisti.

Nel corso dei secoli e dei millenni altre figure femminili (ad esempio Maria l’ebrea e Cleopatra) furono maestre nell’arte della distillazione e nell’alchimia metallica. Non dovrebbe quindi stupire l’attribuzione di queste prerogative alla Sibilla centro-italica che, quale acclarata manager delle comunità appenniniche, ne fece un tale business…da ottenere persino di essere immortalata come Sibilla Chimica in un prospiciente Santuario!

Ma a questo punto vale la pena chiederci: quale fu il piano strategico attraverso il quale alcuni Alchimisti, guidati dalla Dama alchemica, operarono la ‘scalata’ alla Star’s Bank dei Sibillini acquisendone il monopolio? Essi utilizzarono, primariamente, una parata di stelle dalle diverse fogge per privatizzare i laboratori in cui si praticava il culto dell’ORO spirituale e la fabbricazione di quello di coppella.

E così come un ‘Colosso’ finanziario segnala alla clientela, con l’imprinting del suo marchio, l’ubicazione certa di filiali, agenzie e sportelli per ogni movimento di capitali, parimenti sponsorizzarono in tutt’Europa, sotto la scia di questo brand stellato, le illimitate risorse naturali del territorio e quelle regole di libero mercato per le quali era possibile riconvertirvi, in capitale aurifero, ogni investimento di scienze, idee e conoscenze. Riuscirono, pertanto, a catalizzare molti cavalieri e alchimisti dell’epoca, per i quali, salire su Monte Sibilla per raggiungerne la fatidica Grotta, scolpirvi il nome e l’insegna del proprio casato, apprendere segreti trasmutatori e carpire rari ingredienti per distillare nell’alambicco l’elisir di eterna giovinezza, diventò un punto d’onore.

Inoltre, i nostri alchimisti-manager avviarono spontaneamente un vero e proprio advertising plan, tanto da divenire essi stessi attivi sponsor di un progetto di comunicazione e marketing. E creata una specie di ‘cordata’ capeggiata dalla Sibilla alchemica quale principale azionista, entrarono a far parte (per dirla in linguaggio più tecnologico) di quel database management system (DBMS) che, poggiando su l’hardware di un territorio collaudato nei millenni come baluardo di incorruttibili valori, di intramontabili saperi e come miniera di beni preziosi, attraverso l’investimento di ingegnose risorse umane, innescasse un nuovo software operativo teso ad aprire, nelle aree sibilline del tempo, ulteriori canali di new-economy. Ma da vera guru dell’alta finanza, pur incentivando mobilità e interscambio fra collaborazioni, la Sibilla appenninica detenne le sue azioni maggioritarie (che ancor oggi detiene!) ben custodite nell’ipogeo blindato della sua inaccessibile Grotta, sì da impedire a chiunque pensasse di lanciarle un’OPA, sia amichevole che ostile, di scalzarla dalla sua aurea posizione di Stella…fra le Stelle!

E lasciandoci alle spalle la magica dimensione che ha fatto fin qui da sfondo al nostro insolito viaggio, nel mentre l’azzurro orizzonte del Mar Adriatico si allontana allo sguardo, travalichiamo la Catena dei Sibillini dandoci appuntamento alla prossima puntata nel versante umbro delle terre della Sibilla, per scoprire insieme l’insinuarsi, sui camaleontici sentieri delle stelle, di squadre, compassi…e rose+croci… (Pubblicato il 21 marzo 2009) - Letture Totali 106 volte - Torna indietro

1 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti Leggi i commenti...

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Italia: tutti gli articoli/racconti Italia: tutti gli articoli/racconti
Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi. Prontuario per una partenza davvero all’ultimo minuto, senza la coperta di Linus della pre...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi su Twitter
Camminando per le vie... Camminando per le vie.... Scoprire una città a piedi significa amplificare a dismisura il valore emotivo di un viagg...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Camminando per le vie... su Twitter
Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero. Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero, di pippicalze...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella