Home Destinazioni Destinazioni SudAmerica SudAmerica Brasile Brasile Brasile: Paranaguá e la Ilha do Mel Paranaguá e la Ilha do Mel

Paranaguá e la Ilha do Mel

Itinerari, Tour e Idee di viaggio

In Paraná un'area di grande interesse naturalistico in cui convivono cinque ecosistemi differenti. Dalle montagne di Marumbi alle spiagge deserte di Superagüi tra mata atlantica, mangrovie e isole, di Gaetano Risica

Paranaguá e la Ilha do Mel

Sito o fonte Web: musibrasil.net Ancora una volta l'obiettivo di "Viaggiando per il Brasile" è puntato su un'area di grande interesse naturalistico molto apprezzata dagli ambientalisti e non soltanto. Si tratta della Baia di Paranaguá, 180 chilometri di costa per 300 chilometri quadri di territorio in cui convivono ben cinque ecosistemi differenti. Che vanno dalle montagne di Marumbi alle spiagge deserte di Superagüi, tra mata atlantica, mangrovie e isole appartenenti al Complexo estuarino lagunar de Lagamar, la cui tutela è affidata a parchi nazionali e statali, aree di protezione ambientale, stazioni ecologiche e riserve particolari, tra cui spicca la bellissima Ilha do Mel.

Siamo nel sud del Brasile, nello Stato del Paraná, in un territorio colonizzato dai portoghesi intorno al 1550. Paranaguá, anticamente denominata dagli indios Carijós «pernagoa» (grande mare rotondo), è uno dei porti più importanti del Brasile, secondo solo a Santos (nello Stato di San Paolo). La cittadina, oltre a rappresentare l'unico sbocco sul mare, è anche culla della civilizzazione dell'intero Stato del Paraná e la sua storia inizia nella prima metà del secolo XVI, quando si sparse la voce che questo Stato era ricco di giacimenti di oro. La località negli anni successivi passò sotto il dominio spagnolo per poi ritornare definitivamente, ai primi del 600, ai portoghesi.

La città, dall'architettura coloniale è piuttosto compatta, ed è raggiungibile dalla capitale Curitiba in tre modi differenti: in auto e onibus lungo l'antica Estrada da Graciosa, che attraversa l'omonimo Parque Estadual da Graciosa, il cui tratto più interessante - stretto e sinuoso - è ancora pavimentato in pietra e ha come scenario l'area preservata della mata atlantica originaria del parco; in treno, percorrendo la suggestiva Estrada de ferro Paranaguá Curitiba, una ardita opera di ingegneria della fine del secolo XIX costruita nel bel mezzo della Serra do Mar, tra una decina di gallerie e più di 60 ponti come il São João, con 70 metri di estensione e 55 metri di altezza. Il treno attraversa i luoghi incantevoli del Parque Estadual do Marumbi che vanta, tra l'altro, la montagna più alta del Paraná, ideale per la pratica del montanhismo; la terza opzione è la moderna rodovia Br277, con doppia corsia ma senza alcuna attrattiva.

La cittadina conserva ancora oggi il fascino coloniale di allora, apprezzabile nei suoi edifici del centro storico ed è facilmente visitabile in poco tempo, ma di notte non offre alcunché di interessante. Da Paranaguá partono diverse imbarcazioni per turisti, indispensabili per scoprire e visitare gli angoli più belli di tutta la baia. Tra questi, di certo la località più rinomata a livello internazionale è proprio la stazione ecologica della Ilha do Mel che si trova posizionata proprio all'ingresso della baia e per questo fu ritenuta dai portoghesi di posizione strategica per la difesa e la tutela di tutta la zona. Motivo per cui, durante gli anni di fine 700, vi costruirono una fortezza - la Fortaleza de Nossa Senhora dos prazeres da Barra - per proteggere la baia dall'invasione di navi straniere, in particolare spagnole, ma anche dai pirati che in quel periodo erano particolarmente presenti lungo tutto la costa atlantica.

Per chi decidesse di andare a visitare l'isola è fondamentale prevedere anche una buona dose di avventura. L'accesso a questo rustico paradiso è possibile tramite un servizio di barche che partono dal porto di Paranaguá o da Pontal da Barra e che in poco più di 20 minuti di traversata arrivano ai moli dei villaggi di... Continua: Paranaguá e la Ilha do Mel (Pubblicato il 23 gennaio 2009) - Letture Totali 182 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Brasile: tutti gli articoli/racconti Brasile: tutti gli articoli/racconti
Da Genipabu a Porto de Galinhas: grande costiera... Da Genipabu a Porto de Galinhas: grande costiera.... Questo tratto di costa del nord est è tra le più affascinanti del Brasile. Si va per spiag...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Da Genipabu a Porto de Galinhas: grande costiera... su Twitter
In cerca del giaguaro... In cerca del giaguaro.... Se l'Amazzonia è il top per l'ecoturismo, per chi ha meno tempo può ripiegare sul Pantanal...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi In cerca del giaguaro... su Twitter
Brasile: qui tutti hanno vissuto lontano da casa Brasile: qui tutti hanno vissuto lontano da casa. In un’intensa pagina di diario, riflessioni di un viaggiatore sulla condizione di un popol...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Brasile: qui tutti hanno vissuto lontano da casa su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella