Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Italia Italia Italia: Archeologia, miniere e villaggi fantasma nel Sulcis Inglesiente Archeologia, miniere e villaggi fantasma nel Sulcis Inglesiente

Archeologia, miniere e villaggi fantasma nel Sulcis Inglesiente

Itinerari, Tour e Idee di viaggio

Archeologia, miniere e villaggi fantasma nel Sulcis Inglesiente, di Maria Luisa Serra per http://magazine.voiaganto.it

Archeologia, miniere e villaggi fantasma nel Sulcis Inglesiente

Sito o fonte Web: magazine.voiaganto.it Il Sulcis Iglesiente è un vero paradiso per gli occhi. Un trionfo di colori che testimoniano come la natura sia stata capace di fondersi in maniera armoniosa con l’opera e l’ingegno dell’uomo.

Camminare nel silenzio dei boschi e delle miniere, tra le stradine di villaggi fantasma o tra i resti di antichi templi, è un’esperienza emozionante, intensa e unica.

Uno dei modi migliori per farsi contagiare dalla coinvolgente atmosfera di questa zona della Sardegna è camminando, l’ideale per addentrarsi nelle particolarità di questa terra unica.

Un’escursione tra natura, cultura ed archeologia, attraverso i paesaggi del Linas Marganai e le formazioni calcaree del Cambiano: un itinerario semplice, da percorrere in parte a piedi, per assaporare al meglio l’atmosfera speciale di questo angolo di Sardegna davvero speciale.

Si parte da Iglesias per raggiungere il tempio di Antas: eretto dai cartaginesi nel 500 a.C., successivamente ricostruito dai romani sotto il regno dell’imperatore Augusto, è dedicato all’adorazione di Sardus Pater Babai, antica divinità delle popolazioni nuragiche locali.

É l’occasione giusta per una passeggiata fino alle vicine cave romane, dove è ancora possibile scorgere, tra la roccia calcarea, le linee di taglio effettuate per l’asportazione dei grossi massi utilizzati per la costruzione del santuario.

Da Antas il percorso prosegue in direzione dei villaggi di Arenas e Tiny, attraversando il borgo di Baueddu e la rupe di Punta Pilocca. Arenas e Tiny rappresentano uno spaccato fedele della Sardegna mineraria; le cave dell’area vennero esplorate già nella seconda metà del XIX secolo, ma il loro sfruttamento ebbe inizio solo all’inizio del Novecento. Si tratta di miniere a cielo aperto, estremamente produttive e dai bassi costi di gestione, da cui si ricavava zinco, piombo, fluorite e barite. Andate progressivamente esaurendosi a partire dagli anni Settanta, le miniere di Arenas e Tiny costituiscono l’essenza più pura della storia del Sulcis Iglesiente. Così come è affascinante il vicino Open-Pit, immenso cratere minerario dai tipici colori scuri che crea un suggestivo contrasto cromatico con il verde della natura circostante.

Nelle vicinanze è invece possibile ammirare lo spettacolo delle cave di Sa Duchessa, antico giacimento abbandonato negli anni Sessanta situato in una bellissima oasi naturale ai piedi del Marganai. L’intera area è caratterizzata da un paesaggio estremo: nel corso dei decenni, infatti, la natura si è lentamente riappropriata di questo lembo di terra, coprendo di erba i vecchi impianti e il piccolo villaggio, donando all’intera zona un’atmosfera molto particolare.

Una bella camminata di circa un’ora permette di raggiungere le antiche discariche minerarie della regione, ricche di crisocolla ovvero pietra dalle bellissime tonalità turchesi e dal significato fortemente simbolico. Secondo la leggenda, infatti, la crisocolla stimola l’anima ad abbandonarsi alle forze divine della natura, apporta pace e serenità, aiuta a vivere in armonia con se stessi e con il mondo circostante: una pietra femminile che regala a chi la possiede una grande forza interiore.

Quella stessa forza interiore che sprigiona dalla natura del Sulcis Iglesiente. Il percorso fa ritorno nei pressi di Iglesias, a Case Marganai, per un’ultima passeggiata nel Giardino Montano Linasia, attraverso boschi di leccio, corbezzolo ed erica.

Un itinerario per ritemprare lo spirito, nel silenzio di quella natura unica e lirica che solo il Sulcis Iglesiente è in grado di regalare. (Pubblicato il 09 ottobre 2008) - Letture Totali 392 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Italia: tutti gli articoli/racconti Italia: tutti gli articoli/racconti
I luoghi segreti più belli d'Europa I luoghi segreti più belli d'Europa. Il Vecchio Continente riserva ancora la sorpresa di luoghi segreti. Lonely Planet è riusci...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi I luoghi segreti più belli d'Europa su Twitter
Idea per un lungo weekend estivo diverso dal solito Idea per un lungo weekend estivo diverso dal solito. Se al villaggio turistico hai già dato e il tour di gruppo non è l'ideale per una vacanza ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Idea per un lungo weekend estivo diverso dal solito su Twitter
Visita ai resti archeologici di Massaciuccoli Visita ai resti archeologici di Massaciuccoli. Se siete appassionati di escursioni naturalistiche, a Torre del Lago, vicino Viareggio, no...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Visita ai resti archeologici di Massaciuccoli su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella