Home Destinazioni Destinazioni CentroAmerica CentroAmerica Messico Messico Messico: I colori del Chiapas I colori del Chiapas

I colori del Chiapas

Racconti e Articoli di Viaggio

Il Chiapas, regione montuosa che concentra un terzo degli indios messicani, e la popolazione maya più genuina, è ben presente nell’immaginario di ogni viaggiatore per le vicende degli indigeni e del loro leader mascherato, il sub comandante Marcos, ma soprattutto perchè tutti coloro che ci sono stati non fanno segreto delle sue meraviglie, di Claudio Montalti - Inviato il 29 ottobre 2015 da Claudio Montalti.

I colori del Chiapas

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Tuxtla, una delle due porte d’ingresso al Chiapas (l’altra è Palenque) è una città molto grande e in continua espansione. Complicato destreggiarsi nel traffico spaventoso di taxi e collectivos, distratti come si è dagli indios, caratterizzati da vestiti e colori che ne denotano l’appartenenza a etnie diverse. Anche i comportamenti più quotidiani e banali, più squisiti e gentili che altrove, sottolineano che il cambiamento non è affatto sottile...

Il canyon...

Tuxtla è la patria della marimba, lo xilofono messicano che dà anche il nome al tipo di musica tradizionale di tutta l’area maya, ma la vera attrazione della città è il Canyon del Sumidero, una spettacolare opera della natura creata dal rio Grijalva. La si può ammirare dall’alto, col colorato bus che pare uscire da un cartone animato (due partenze al giorno, dallo zòcalo) oppure dal basso con una delle frequenti lance il cui imbarco si trova a Chiapa de Corzo (17 km sulla strada per San Cristobal).



Dopo Chiapa de Corzo si sale subito in quota. Lo stradone largo e veloce non attenua l’impatto visivo degli alti strapiombi che, non protetti da nessuna barriera, corrono ininterrottamente sul lato esterno della carreggiata. Qua e là i tessuti colorati indossati dagli indigeni punteggiano l’onnipresente verde dei coni montuosi, oppure sfolgorano sullo sfondo di piccole milpa (appezzamento agricolo di 50x50 metri circa) con la relativa abitazione in un angolo, coltivate a mais e piante simbiotiche.

I colori dell’uomo...

A oltre duemila metri San Cristobal, la più antica città spagnola dello stato del Chiapas dedicata poi a Bartolomè de Las Casas, difensore degli indios, conserva intatto un elegante fascino coloniale di strette vie acciottolate su cui si affacciano edifici colorati, stupende chiese e porticati, tutti impreziositi da colonnine, lampioni, cancelli, grate e catene di ferro battuto a mano. I numerosi maya tzotzil, che scendono dai vicini paesi per vendere tessuti, manuffatti di cuoio, ambra (qui chiamata Pietra del Sole, considerata sacra e piena di proprietà guaritive dagli indigeni), frutta e verdure aggiungono colori su colori.



Il mattino presto è freddo, un bel cambiamento rispetto alla pianura. È piacevole camminare per la città quasi vuota, e poi tra i banchi del grande mercato, uno dei più belli del Messico, tra venditori mattinieri che paiono anestetizzati dal freddo, scolaresche in divisa che si affrettano chiassose verso le scuole e lavoratori in coda per i collectivos, tra cui coloro che fanno footing – europei e americani stabilitisi qui, tutti proprietari dei migliori negozi, ristoranti e attività - sembrano scendere da un altro pianeta. continua "I colori del Chiapas" (Pubblicato il 29 ottobre 2015) - Letture Totali 402 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Messico: tutti gli articoli/racconti Messico: tutti gli articoli/racconti
Il Messico per gli amanti della natura Il Messico per gli amanti della natura. Selva Lacandones, Isla Mujeres, riserva di Celestún e Vulcani Popocatepetl e Iztaccìhuatl ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Il Messico per gli amanti della natura su Twitter
Yucatan: Sol, playa y cenotes Yucatan: Sol, playa y cenotes. Lo Yucatan è la parte finale, di mare, del mio lungo viaggio lungo Guatemala e Messico, di...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Yucatan: Sol, playa y cenotes su Twitter
Messico e nuvole? Sole, mare e droga Messico e nuvole? Sole, mare e droga. Nella laguna yucateca sorge un paesino “poco turistico” che non vive solamente di pesca…
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Messico e nuvole? Sole, mare e droga su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella