Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Namibia Namibia Namibia: Diario di viaggio in Namibia Diario di viaggio in Namibia

Diario di viaggio in Namibia

Racconti e Articoli di Viaggio

Articolo sulla Namibia, di Luca Flocchini (luca.flocchini@gmail.com)

Diario di viaggio in Namibia

Sta iniziando veramente questa nuova, grande, emozionante avventura! Il sogno della mia vita si sta coronando. Respirare, toccare, godere il cuore dell’Africa, quell’Africa di cui tanti parlano… tutti credono di andarci per cercarne la vera essenza, capire come fa il nostro fratello nero ad essere padrone del tempo e schiavo solo del vento…….

è così cari amici lettori che il 6 agosto del 1999 iniziava questo mio diario di viaggio; dopo una lotta con me stesso, ho deciso di voler condividere con voi cari amici lettori questa mia esperienza anche perché cavolo... è stata decisamente una delle migliori della mia vita! In tutti questi anni tanta gente mi ha chiesto: perché proprio la Namibia? Le risposte potrebbero essere tantissime ma, anche se elementare mi sento di rispondere che uno dei posti più belli e affascinanti al mondo, la Namibia rappresenta un'esperienza particolare in terra d'Africa, un paese dai mille paesaggi sempre diversi e vi garantisco che chiunque ci sia stato ve lo può confermare.

Oggi molta gente ha l'opportunità di viaggiare, girare il mondo in lungo e in largo ma ricordo molto bene quel pomeriggio a Linate dove l'aeroporto brulicava di gente che al mio occhio circospetto di inesperto viaggiatore, sembravano tutti così strani mai pensando che le cose davvero strane dovevo ancora vederle e, detto da me la cosa è ancora più strana; vi lascio soltanto immaginare il perché. Comunque sia, dopo circa 14 ore di viaggio, con brevi fermate a Francoforte e a Johannesburg mi trovavo finalmente a Windhoek, la capitale dalla quale è iniziata la vera Avventura.

La Namibia non è un semplice viaggio ma un insolito e interminabile film in cui siete proiettati come protagonista principale, chiamati a vivere in tutta calma ogni meraviglioso luogo e momento. Ecco alcune cose che non dovete assolutamente perdervi: la maestosa foresta di Kokerboom, le sorprendenti dune rosse del deserto più antico del mondo il Namib, la spettacolare oasi di Sossusvlei, l'insolita e spettrale visione della Skeleton Coast, la tedesca cittadina di Luderitz, le splendide pitture rupestri a Twyfelfontein, la millenaria Welwitschia mirabilis una delle piante più longeve al mondo, la visione delle caleidoscopiche Epupa Falls, l'immenso parco dell'Etosha considerato fra i più immensi del continente, l'immenso Fish River Canyon, Cape Cross con la sua colonia più grande del mondo di otarie, Walvis bay con i suoi fenicotteri rosa, la regione del Damaraland, dove si possono facilmente incontrare rinoceronti neri allo stato selvaggio, leoni, orici e ghepardi, zebre di montagna, giraffe ed elefanti.

Oggi l'organizzazione del viaggio non rappresenta particolari difficoltĂ , io nove anni fa sono andato con un piccolo gruppo di persone provenienti da varie regioni d'Italia... l'agenzia alla quale ci siamo appoggiati, ha provveduto a darci le indicazioni migliori per quello che dovrebbe essere stato un viaggio standard ma, arrivati nella capitale, guardando la televisione abbiamo visto che sul nostro tragitto era in corso una guerriglia quindi, abbiamo "saggiamente" deciso di modificare l'itinerario.

Una cosa veramente insolita è vedere con quanta rapidità si passa dal caldo del deserto al freddo e nebbioso paesaggio nordico... non fatevi impressionare dalle notizie allarmanti che vi possano giungere da giornali, televisione o brochure di agenzie ma, sarebbe assurdo se non dicessi che pericoli ed insidie certamente non mancano, la strada se così si può chiamare, è spesso molto impegnativa e in alcuni punti bisogna fare molta attenzione, per esperienza personale, consiglio vivamente di noleggiare un fuoristrada 4 x 4, conviene spendere qualche dollaro in più ma viaggiare sicuri!

Vi sono diverse possibilità di alloggio, dalle tende ai lodge, ma considerata la forte affluenza turistica nel mese di Agosto spesso si trova posto solo in tenda, quindi è necessario organizzarsi per la gestione della cassa cucina, obbligatoria dove non vi sono ristoranti o negozi. In quasi tutti i posti che ho menzionato sopra si trovano un ristorante ed un chiosco ove è possibile acquistare generi alimentari di prima necessità. La guida in terra namibiana, rappresenta forse il pericolo più reale. Lo sbaglio più grosso che forse si può fare, è quello di affidarsi a qualche autista del posto, le agenzie locali, pur di far bella figura vi affibbiano la prima persona che trovano disponibile, purtroppo essendo l'alcolismo un problema serio ma del quale non se ne parla, vi consiglio quindi vivamente di fare da soli e, a posteriori debbo dire che l'autista non serve visto che le strade sono piuttosto ben segnalate e, se siete una bella compagnia non ne sentirete affatto la mancanza. Tutti gli anni sulle strade della Namibia avvengono gravi e mortali incidenti spesso di italiani imprudenti lanciati sulle piste a velocità degni di una Parigi-Dakar, quindi il fattore guida resta il vero e reale pericolo durante il viaggio. L'unico consiglio che mi sento di darvi è quindi di guidare con estrema prudenza e mantenere sempre la velocità moderata, così facendo potete ammirare anche molto meglio il paesaggio.

Sarebbe assurdo non menzionare queste cose, ovviamente un viaggio in Namibia organizzato in altre condizioni, può rivelarsi più confortevole di un viaggio a Sharm el-Sheikh o che ne so... a Malindi, anche qui come in tutti i posti del mondo, ognuno organizza il proprio viaggio in base al proprio portafoglio ma, nei luoghi citati sopra, ci vanno tutti.

Tornando infine al deserto del Namib, forse perché è la cosa che mi ha affascinato maggiormente, mi piace spendere due parole in suo onore; si estende per 2000 chilometri lungo la costa dell’Africa Sud-occidentale, dal fiume Oliphants in Sudafrica fino a San Nicolau, in Angola meridionale. Il suo nome, originario della lingua Nama, lo descrive propriamente: il nulla, il “luogo di nessuno” e di conseguenza “Vasto Spazio Aperto”. Di giorno la temperatura in superficie può raggiungere i 70 °C ma, quando arriva il freddo della notte... il Namib è il più antico e più estremo deserto della Terra, insieme a quello di Atacama in Cile ed a quello della Bassa California; qui i paesaggi presentano una tale varietà che pur essendo desolati riescono ad offrire al visitatore un’intera gamma di emozioni.

Cari lettori, non sarebbero sufficienti tutte le pagine di questo secondo numero del giornale della biblioteca per raccontarvi almeno la metà di quello che offre questo Paese. Posso soltanto aggiungere che, nonostante quello che mi è capitato, è stato il viaggio più bello della mia vita. (Pubblicato il 28 aprile 2008) - Letture Totali 642 volte - Torna indietro

0 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Namibia: tutti gli articoli/racconti Namibia: tutti gli articoli/racconti
Namibia: La terra degli Himba Namibia: La terra degli Himba. Namibia: La terra degli Himba è il reportage di un viaggio e di un mondo in cui uomini e a...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Namibia: La terra degli Himba su Twitter
Viaggio in Namibia: dove lo sguardo rincorre l’orizzonte Viaggio in Namibia: dove lo sguardo rincorre l’orizzonte. Racconto e itinerario di viaggio fai da te in namibia, di Marco Ciccone...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Viaggio in Namibia: dove lo sguardo rincorre l’orizzonte su Twitter
Viaggio in Namibia Viaggio in Namibia. Viaggio in Namibia, attraverso Windhoeck, Etosha, etnie Himba ed Herero, Skeleton Coast, e...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Viaggio in Namibia su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella