Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Italia Italia Italia: Rimini e nebbia (non la solita Rimini...) Rimini e nebbia (non la solita Rimini...)

Rimini e nebbia (non la solita Rimini...)

Racconti e Articoli di Viaggio

Racconto di un luogo diverso dal solito in Italia, Rimini... di Alberto Angelici - Inviato il 04 febbraio 2007 da Aziza.

Rimini e nebbia (non la solita Rimini...)

Sabato scorso, dopo una riunione che come una spiacevole nevralgia non voleva mai finire, Anna ed io siamo letteralmente fuggiti alle 17 con il camper. Non avevamo una meta, alcuna idea della destinazione ma, solo e impellente, il desiderio di cambiare aria: con quale, ci era indifferente.

Autostrada A14, Bologna-Bari-Taranto la chiamano nei bollettini di Isoradio e in effetti fin laggiu' arriva. Noi pero' ci siamo fermati prima, anche perche' l'indomani ce ne saremmo dovuti ritornare, aihnoi, alla base.



Rimini, ho pensato. Rimini e' l'unica localita' della costiera romagnola a possedere un centro storico, una bella piazza, grande e sempre gremita, chiusa ad un'estremita' nientemeno che da un suntuoso arco marmoreo di augustea memoria. Ha anche il mare, pero’, un mare che, nascosto sotto una coltre di corpi d'estate, nella stagione invernale si nobilita e riacquista il suo fascino primevo.

Rimini allora, sia, e poco piu' d'un'ora dopo, sono solo 120 chilometri, eravamo sul lungomare.

Il grigio domina, assoluto. In mille sfumature satura ogni fondale, vincendo su ogni altra tinta; il cielo è grigio, uniforme e denso come velluto, grigio l'orizzonte, reso vago e indistinto dalla nebbia che ruba linee e demarcazioni. l'aria stessa sembra grigia e perfino la rena appare in perfetta nouance con il colore sovrano di tutto, cosi' che non vi è alcuna soluzione di continuita'. Il movimento soltanto, in contrasto con l'immobilita', distingue allo sguardo tra liquido e solido, tra mare e spiaggia.



Poche le auto, scarso il passeggio e sistemiamo camper (Zingaro, abbiamo deciso di battezzarlo) ai limiti di un parcheggio che, come una piccola penisola, s'incunea verso l'acqua, il piu' lontano possibile dalla sede stradale.

Cappellino alla Nicholson (watch cup, lo chiamano in USA), rigorosamente nero, ma ne ho di blu navy, verde oliva e uno rosso Anas, omaggio di un funzionario della Protezione Civile, che a volte adopero nelle mie camminate lungo le strade in condizioni di scarsa visibilita'. Gilet imbottito e via, Anna combinata allo stesso modo, c’incamminiamo verso il bagnasciuga; le ultime luci del giorno cedono alla fitta foschia che ci isola dal resto del mondo, ingoiando cose e suoni, palazzi e ogni altro segno del mondo circostante. Percorriamo forse un paio di chilometri, incontrando rari passanti, quasi tutti con cane al seguito, poi la voglia di una tazza calda ci risospinge verso la nostra casetta ambulante.

Risotto Knorr con riso carnaroli e discreti porcini, formaggio pecorino senese, buono e burroso, clementini freschi freschi e, al termine, una dose generosa di tisana con tiglio, salvia, camomilla e altro ancora, non so. Buona, aromatica e calda.

Sullo stereo gira, appena udibile, un notturno di Chopin.

La mattina, come sempre, mi alzo alle prime luci, stentate, questa volta, per la nebbia che non accenna a stemperarsi. Approfitto del sonno di Anna, che sotto le coperte e' un cumulo ronfante, per uscire in strada, verso il vicino porto canale con la nuova digitale comperata durante le feste.

I pescherecci allineano sulla banchina segnata da grosse, bianche bittte marmoree; sono le ultime vestigia dell'antico porto romano, ritrovate anni fa nel corso della ristrutturazione e rimesse in uso. Portano segni profondi su cui tecnologiche funi in nylon e dacron sostituiscono i canapi dell'antico naviglio a vela che anche venti secoli fa, come e meglio di ora, alimentava i commerci di una popolazione industriosa. continua "Rimini e nebbia..." (Pubblicato il 04 febbraio 2007) - Letture Totali 214 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Italia: tutti gli articoli/racconti Italia: tutti gli articoli/racconti
Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi. Prontuario per una partenza davvero all’ultimo minuto, senza la coperta di Linus della pre...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi su Twitter
Camminando per le vie... Camminando per le vie.... Scoprire una città a piedi significa amplificare a dismisura il valore emotivo di un viagg...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Camminando per le vie... su Twitter
Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero. Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero, di pippicalze...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Sirolo, Numana e Marcelli: la splendida Riviera del Conero su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella