Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Irlanda Irlanda Irlanda: Irlanda on the road Irlanda on the road

Irlanda on the road

Itinerari, Tour e Idee di viaggio

Itinerario con auto propria attraverso l'Irlanda di Dublino, Kilkenny, Cahir, Cork, Kenmare, Killarney, Dingle, Limerick, Cliffs Of Moher, isole Aran, Burren, Galway e Connemara.

Irlanda on the road

Gli irlandesi sono di una disponibilità che rasenta l’impossibile. Facile incontrare persone che si affaticheranno per trovarti una sistemazione decente fra amici e conoscenti, telefonando e magari accompagnandoti personalmente.

Dublino è una bella capitale: bellissima O'Connell Street fino ad attraversare l’O’Connell Bridge verso sud per poi arrivare al Trinity College; da lì Grafton Strret dove si incontrano vari musicisti; sulla Dame Street si può accedere al Dublin Castle. E la sera c’è da divertirsi nei locali di Temple Bar a bere Guinness a volontà e whiskey di qualità (Tyrconnell e Tullamore Dew tra i miei preferiti). Interessante anche il tour alla fabbrica della Guinness.

Da Dublino verso sud, sulla N81. A Glendalough c’è un bel complesso monastico, con annesso caratteristico cimitero irlandese. Kilkenny è famosa per il suo castello medievale e per la sua stupenda birra. A Cashel si visita la Rocca che, secondo la leggenda, sarebbe un enorme pietra caduta di bocca al diavolo alla vista di San Patrizio. Si visitano la Cormac’ Chapel e la croce di San Patrizio. Proseguendo verso sud, si arriva a Cahir dove è possibile vedere il famoso castello sull’isolotto di roccia sul fiume Suir, soggetto ripreso in film come Bravehearth, Barry Lindon, Exalibur... Tappa d'arrivo è Cork, non particolarmente bella ma dall'intensa vita serale nei pub. Qualunque pub scegliate, vi troverete in breve a chiacchierare con tutti...

Proseguendo verso ovest. Kenmare, direttamente sull’Oceano, è il punto d’ingresso del Ring of Kerry. Lo si può fare, come ci si può dirigere verso la penisola del Dingle.Naturalmente, si possono fare entrambi! Si passa per Killarney e Killorglin dove ci si immette nella R561 per il Dingle. Qui il paesaggio è stupendo e selvaggio. La gente ancora parla il gaelico fra loro. I cartelli sono scritti in questa antica quanto incomprensibile lingua. Pecore ovunque: ce ne sono in quantità assurda e bisogna faticare per non investirle in queste stradine. Sulla R559 si incontrano le scogliere di Slea Head. Sullo sfondo, le Basket Islands. Verso Smerwick si sfiora il forte Dun an Oir. Tutta la zona circostante la R559 è bellissima e va vista con calma.

Dal Dingle si passa per Tralee, verso Limerick. Il Bunratty Castle e il suo interno, Bunratty Folk, antico villaggio ricostruito, sono molto turistici. Molto belli, ma inadatti a chi visita il Paese in una certa maniera. Poi s'incontrano Limerick e la vista del fiume Shannon, e si prosegue verso la parte occidentale dell’isola, verso i must delle Cliffs Of Moher, le scogliere più famose d’Irlanda. Spettacolari e ventose, non c’è che dire. Allontanatevi dalla folla di turisti, inerpicatevi in posti più tranquilli, anche se vietati, per poterne gustare l’impatto visivo. A Doolin ci si può imbarcare per le isole Aran, oppure rimanere sul continente per visitare questa parte dell’Irlanda, ugualmente splendida. A Doolin c’è uno splendido pub, il Gus O’Connor’s, dove è possibile bere ottima birra (Guinness o anche la splendida Murphy) ed ascoltare della buona musica dal vivo.

Tutta la zona del Burren è fantastica e va percorsa in lungo ed in largo. Si passa per Galway, molto velocemente, per entrare nella zona del Connemara. La R341 verso Clifden è meravigliosa: strade piccolissime, pecore, roccia, prati e laghi sono le uniche immagini ai nostri occhi. Non una casa, non una persona per chilometri. Le rare volte che capita di trovare una casa è un’occasione per fermarci e scambiare quattro parole con i simpatici abitanti che immediatamente ti offrono ogni cosa da mangiare. In questa zona si visitano il Kylemore Abbey, un’abbazia, e il Connemara National Park, dove è possibile fare bellissime escursioni. Per chi non ha tempo, una settimana è davvero poca cosa, dovrà tagliare per Dublino prendendo la N4. (Pubblicato il 20 gennaio 2005) - Letture Totali 172 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Irlanda: tutti gli articoli/racconti Irlanda: tutti gli articoli/racconti
Un'estate a Dublino Un'estate a Dublino. Un'estate a Dublino: nell'Isola di Smeraldo tra tradizione e innovazione, di Floriana (via...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Un'estate a Dublino su Twitter
Dublino: metropoli con sorpresa Dublino: metropoli con sorpresa. Dublino, pur rivoluzionata in usi, costumi e urbanistica dal turbocapitalismo del nuovo mi...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Dublino: metropoli con sorpresa su Twitter
Le vie del Kerry Le vie del Kerry. La Contea di Kerry è tra le più spettacolari della spettacolare Irlanda: da non perdere!, ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Le vie del Kerry su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella