Home Destinazioni Destinazioni Caraibi Caraibi Cuba Cuba Cuba: Turista per caso? Turista per caso?

Turista per caso?

Racconti e Articoli di Viaggio

Racconto di viaggio tratto da ""Cubalibro", di Claudio Montalti, giunto alla ristampa. - Inviato il 12 gennaio 2004 da Claudio Montalti.

Turista per caso?

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Era così bello il mare a S.Lucia e mi ci sentivo così a mio agio che provai a fare pesca subacquea. La cosa più eccitante, come mi aveva insegnato Osmany, che lavorava al villaggio Cuatro Vientos era quella di andare a nuoto fino alla barriera corallina per tirare alle aragoste con il fucile.

"Sono numerose come formiche" mi assicurò, "così tante da prenderne sempre due con un solo colpo di fiocina."

Inoltre, era un metodo più sicura: con la barca si rischiavano noie con la polizia. Lui ne pescava sempre una dozzina, che vendeva al ristorante per circa trenta dollari, un giorno sì e uno no. Tempo permettendo.



Una lunga nuotata di quarantacinque minuti con le pinne diventò una impresa al di fuori della mia portata quando incontrai i marosi contrari alzati dal vento forte. Avevo rinunciato. Mi consolava il fatto di avere ancora tanto tempo e tanta strada da fare, che prima o poi l’occasione giusta sarebbe capitata.

Non ho la passione della pesca, mi attirava una escursione in barca sopra quelle acque e, da quando avevo sorseggiato il mojito alla Boteguita del Medio fissando una foto sbiadita in bianco e nero che ritraeva Hemingway in posa accanto ad un marlin di quattro metri, mi eccitava anche la fantasia di catturare prede più grandi della mia statura.

Durante la mia permanenza a Cuba, cercai sempre di organizzarmi un’uscita di pesca e se non ci riuscii mai fu soltanto a causa dell’assoluta illegalità, anche nell’occasione in cui tentai di aggregarmi ad un peschereccio autorizzato alla pesca. Su tutti pendeva la solita multa di millecento pesos, o il carcere se recidivi.

Tanti cubani si cimentavano ugualmente nella pesca e arrotondavano il misero salario statale di cinque dollari al mese vendendo il pesce al turista o al mercato nero, oppure invitando lo stesso turista a mangiarlo in casa sua.

Mi indignavano i divieti di pescare le langostas o i bonitos appena al largo della riva, li trovavo assurdi perché costringevano la gente a comprare al mercato nero le proteine e le fibre per il proprio sostentamento alimentare. Non ho mai visto indigenza o denutrizione a Cuba, sembrava che tutti avessero il minimo indispensabile per vivere decentemente. Il bisogno primario di sussistenza doveva essere in genere ben soddisfatto dallo Stato, ma perché costringerli a comprare al mercato nero, fondato sul dollaro, i prodotti indispensabili come la carne rossa, il pesce e i grassi alimentari? continua "Turista per caso?"

Ti piace lo stile di questo autore? CLICCA per acquistare una copia autografata di un suo libro, oppure per seguirne la carriera di scrittore. (Pubblicato il 12 gennaio 2004) - Letture Totali 98 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Cuba: tutti gli articoli/racconti Cuba: tutti gli articoli/racconti
Finalmente Cuba! Finalmente Cuba!. Finalmente Cuba!, di Mieiviaggi...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Finalmente Cuba! su Twitter
Mambo d'amor cubano Mambo d'amor cubano. "Mambo d'amor cubano" fa parte di un libro dell'autrice che ha anche titolato così una sua...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Mambo d'amor cubano su Twitter
Cuba: l'isola che c'è Cuba: l'isola che c'è. Racconto di un viaggio a Cuba: luoghi o incontri particolari e anche informazioni utili, d...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Cuba: l'isola che c'è su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella