Perù

Consigli di viaggio: avvertenze sanitarie,shopping

Consigli di viaggio per Perù: dalle avvertenze sanitarie, allo shopping

Consigli
Fare il viaggio il più vicino possibile a settembre. E' economico, si incontrano pochi turisti e il tempo è eccellente.
Attenzione alla Lonely Planet edita nel 2000: è ormai piena di inesattezze
Pericolosità del Perù: occhi aperti ma nulla più perché la gente è meravigliosa: non avventurarsi di notte per quartieri periferici senza essere accompagnati, non indossare oggetti di valore, portare con sé lo stretto indispensabile (e sempre una fotocopia autenticata del passaporto invece dell'originale . Qualsiasi notaio ve la fará in cinque minuti e per 2 soles), tenere valori e documenti in tasche interne, sul corpo, e non in zaini e borse, non posare le valigie per terra incustodite anche temporaneamente e prestate particolare attenzione a chi vi avvicina con qualsiasi scusa. A Lima e in altre località turistiche la polizia ha istituito speciali uffici per l'assistenza ai turisti stranieri (Policia de Turismo).
Uno dei consigli, da seguire se non si vuole stare molto male, è quella di fare un itinerario che salga gradualmente in altezza. L'altezza media iniziale di 3000 metri non crea generalmente problemi: i sintomi dell'altitudine (cefalee e nausee) si manifestano comunque e tendono a scomparire. Se il problema persiste è meglio scendere immediatamente piuttosto che insistere con i farmaci. Un edema polmonare o cerebrale sono proprio dietro l'angolo!
Una volta arrivati all'aereoporto o alla stazione del treno o dell'autobus, verrete assaltati da una quantitá di "mediatori di servizi" o "pirati" come li chiamiamo noi, che vi offriranno tour fantastici per quattro soldi. Se potete, evitateli. Non ci sono altre raccomandazioni. Nel migliore dei casi vi rovineranno la vacanza.
Situazione igienico-sanitaria tipica dei paesi tropicali. Non è quindi assolutamente consigliabile bere acqua corrente, se non è stata prima bollita o disinfettata (con amuchina o altre pastiglie disinfettanti); da evitare anche il ghiaccio, la verdure cruda, e la frutta già sbucciata.
I maglioni di fattura tipicamente andina sono convenienti solo a Cuzco e Puno.
L'escursione termica tra giorno e notte è veramente notevole al di sopra dei 3 mila metri. Consigliato quindi abbigliamento adatto ad ogni temperatura (si scende anche sotto lo zero!) e scarpe resistenti.
Per visitare l'Amazzonia, oltre alla profilassi antimalarica, si consiglia di munirsi di forti repellenti, di coprire la maggior parte del corpo durante il giorno e di dormire sempre sotto una zanzariera.

Sconsigli
Viaggiare in Perù per un malinteso turismo, tipo sesso e droga, e non passare due o tre notti in una delle ultime rain-forest esistenti al mondo, in un'isola in mezzo al lago Tuticaca, o lungo l'Inca Trail, significa non avere capito molto del viaggio. In questo caso, è meglio rinunciare e andarsene da un'altra parte.

Curiosità
Difficilmente i peruviani sono puntuali agli appuntamenti, ma costituiscono uno motivi migliori per intraprendere il viaggio.
L'Amazzonia del Perù è una delle più importanti zone al mondo per la biodiversità: una distesa di foresta pluviale tropicale che vi farà spesso restare a bocca aperta.

Comportamenti assolutamente da evitare
Il Perù non é interessato al narcotraffico, peró si trova sulla rotta Ande-Colombia. A buon intenditore poche parole: piú di un turista ha avuto i suoi guai per questo genere di comportamento.
In Perù, come in qualsiasi altro Paese, bisogna mostrare il massimo rispetto per le persone, il loro modo di vivere, gli usi locali. Questo vale in particolare per gli indios, discendenti degli antichi incas, che spesso vivono in condizioni di estrema povertà. Evitate quindi di scattare foto senza il loro consenso o se non sono loro stessi ad offrirsi in cambio di pochi soles, per scattare delle fotografie agli indios è necessario chiedere espressamente il consenso. (Pubblicato il 23 giugno 2004)

Pagine correlate...


Peru: tutti gli articoli/racconti Peru: tutti gli articoli/racconti
Ancora Iquitos Ancora Iquitos. Ancora Iquitos, nella Amazzonia peruviana, di Luigi Cardarelli (tarapoto12@libero.it)...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Ancora Iquitos su Twitter
In viaggio sul Rio Huallaga In viaggio sul Rio Huallaga. Cronache dalla Amazzonia peruviana, di Luigi Cardarelli (tarapoto12@libero.it)...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi In viaggio sul Rio Huallaga su Twitter
Cuzco Cuzco. Cuzco, ombelico del Perù, di Luigi Cardarelli (tarapoto12@libero.it)...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Cuzco su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Perù SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella