Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Egitto Egitto Egitto: Possibili itinerari in Egitto Possibili itinerari in Egitto

Possibili itinerari in Egitto

Itinerari, Tour e Idee di viaggio

Itinerari in Egitto: una ricca dispensa che approfondisce brevemente ma anche nei minimi dettagli un programma di viaggio che unisce la cultura alle meraviglie paesaggistiche e naturali dell'Egitto, di Claudio Montalti - Inviato il 23 gennaio 2004 da Claudio Montalti.

Possibili itinerari in Egitto

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Terra di colossali monumenti e di meraviglie che ancora oggi sanno di antico per la particolare conservazione e per gli scenari, immutati da migliaia di anni, l'Egitto attrae viaggiatori da ogni angolo del mondo. Questa meta non è mai stata tanto popolare come ora, e di questo si deve rendere grazie alla letteratura d'evasione che negli ultimi anni ha proliferato attorno alla maestosità delle Piramidi, all'enigma della Sfinge, lo splendore dei Templi di Luxor e la suggestione della Valle dei Re, al mito ramesside di abu Simbel e soprattutto ha svelato ai più - e incantato - la storia e i miti dei personaggi storici tra i più affascinanti: i Faraoni. Ma non è solo storia. Gli scenari aridi e caldi fanno dell'Egitto una meta dagli esotici sapori avventurosi. Eccoti un breve stralcio di ciò che potrai vedere...

IL CAIRO. E' una città grande e affollata, sorta ai piedi del più famoso monumento del mondo intero: le Piramidi di Giza. Costruita 4600 anni fa come necropoli per il faraone Khufu (Cheope), successore di Sneferu, egli è ancora oggi conosciuto grazie alla sua arroganza nel costruire la tomba più grande e più bella mai realizzata: 500 piedi di altezza e 750 di larghezza alla base, il tutto di blocchi giganti di pietra tagliati e trasportati a mano. Le piramidi di Khafre (Chefren) e Menkaure (Micerino) sono adiacenti, e nell'insieme forniscono un colpo d'occhio davvero unico sullo sfondo del deserto. Puoi salire dentro una delle piramidi o farti un giro in cammello alla ricerca di vecchi sapori, oppure cercare di risolvere l'enigma della Sfinge fissando a lungo l'uomo dal corpo di leone che da migliaia d'anni è il guardiano del luogo. La stessa città merita una visita. Fondata nel 969 da Gohar, un guerrigliero, El Kahera (Cairo) è la capitale egiziana. Costruzioni successive come la moschea El Azhar, le mura difensive e la Cittadella, costruita da Saladino nel 1179, hanno aiutato il Cairo a rimanere la città egizia più importante nel corso della storia. La moderna Caito nasce però sotto il regno di Ismail (1830-1895), che fece costruire aree come Heliopolis, Dokki e Roda, oltre che giardini, teatri, comodi alberghi e larghi viali. Oggi 16 milioni di persone vivono al Cairo, un mix di nuovo e antico, una babele di culture e lingue diverse. Visitare il Museo Nazionale (che ospita una larga collezione dell'Antico Egitto, compresa la famosa mummia di Tutankhamon), la Cittadella (un insieme di moschee e palazzi con grandi panorami attraverso la città) e il Khan al Khalili (un affollato e grande bazaar che offre tradizioni e modernità) richiede almeno un giorno intero, meglio uno e mezzo. Dunque una breve permanenza di due, al massimo tre giorni, permette di vedere e assaporare il Cairo con comodo.

SAQQARA. Si trova 25 chilometri a sud del Cairo e ospita la piramide di Djeser (Zoser), vecchia 4700 anni. Si pensa che sia la prima piramide mai costuita, e infatti è assai diversa, più piccola e semplice rispetto a quelle di Giza. L'intera striscia di deserto che la circonda è però tutta un'altra cosa: un tesoro di piramidi, templi e sepolcri sono qui dissemonati per chilometri, tanto che richiederebbero molti giorni per essere visitati a fondo. In queso giro è consigliabile l'accompagnamento di un egittologo.

ASWAN. Aswan è la città più meridionale dell'Egitto, ed è da sempre una tappa obbligata sulla rotta sud-nord, una vera porta sull'intera Africa che ancora oggi travolge i sensi col suo mix di africano e mediorientale, col suo insieme di suq esotici, colori, suoni e odori. Una volta situata sulle rive del Nilo, oggi Aswan giace sulle sponde settentrionali del lago Nasser (un bacino artificiale lungo 360 miglia e largo 6 creato dalla diga di High Dam), le cui acque ricoprono parte di quel che nell'antichità era il regno di Nubia. Di qui in poi il Nilo è qui molto pittoresco: rapide, cateratte, isole verdi, e una miriade di felucche che navigano in un senso o nell'altro... Non per niente ad Aswan ci si imbarca per una breve crociera.

ABU SIMBEL. 280 chilometri a sud di Aswan, questo affascinante monumento del passato è divenuto ulteriormente famoso perché fu sezionato pietra su pietra e ricostruito decine di metri più in alto affinché le acque del lago Nasser non lo sommergessero. Si tratta dell'opera più grande di Ramses II e della sua regina, Nefertari.

IL NILO. Il fiume ha svolto un ruolo fondamentale nella storia dell'Egitto, non per niente lungo le sue rive si trovano tutti i monumenti più spettacolati e importanti. Ognuno ha una storia da raccontare, e tutti sono testimonianze di una grandezza che ha oltrepassato i millenni. Una crociera scendendo la corrente del Nilo, è quindi una tappa obbligata, e oltremodo rilassante. Inoltre, scendere la corrente vi introdurrà ad una vita antica, quasi inalterata dai tempi dei faraoni. E la crociera a bordo di una spartana feluca è ancora oggi un'esperienza avvolgente: scivolerete accanto ai villaggi, tra i rumori di chi sull'acqua ci lavora, ci vive e vi saluterà finché vi vedrà, ll tutto condito da contrasti maestosi di albe e tramonti in mezzo alle montagne del deserto.

LUXOR. La città di Luxor sorge attorno all'antica Tebe, che ospita la più alta concentrazione di testimonianze dell'Antico Egitto. A ovest del Nilo si trova la Città dei Morti, con l'unico tempio della regina Hatchepsut, nonché i famosi colossi di Memnone, statue alte 50 piedi dedicate ad Amenhotep II, mentre a est di trovano i templi di Luxor e Karnak, in particolare il grande tempio di Amun, una volta il centro religioso più importante dell'Alto Egitto. Tre chilometri sud di Karnak, il tempio di Luxor fu costruito da Amenophis III e ampliato da Ramses II.

WESTERN DESERT. Si tratta di una grande superficie un tempo coperta da un mare più grande dell'attuale Mediterraneo. Numerose sono le oasi abitate, e tutte sorgono nei paraggi di bellezze naturali che forniscono ampie possibilità di escursioni, a piedi o in jeep, il tutto unito alla magia del campeggio sotto le stelle. Non mancheranno le nuotate per cui portatevi dietro il costume. Il pernottamento è in tende per due.

WHITE DESERT. Il White Desert appare simile alla superficie lunare per la presenza di mica e rocce bianche che formano pinnacoli, catelli e simili strutture. Sulla strada si incontrano anche morbide dune di sabbia dorata e la fantastica Crystal Mountain, un frammento alieno di cristalli di quarzo che interrompe la distesa di sabbia. Visiteremo inoltre sorgenti calde e fredde, e vi ci immergeremo. Vederemo la English House - le rovine di un forte sopravvissuto al primo conflitto mondiale - e la Black Mountain.

SINAI Penisola. Un ponte tra Asia e Africa, terra di deserti e spiaggie tropicali, il Sinai offre esperienze uniche e, è il caso di dirlo, bibliche. Sinai è anche sinonimo di Mar Rosso, e barriere coralline che hanno pochi eguali al mondo, due su tutte: Blue Hole e Blue Lagoon. Ma Sinai significa anche la bellezza del deserto e la cultura e le tradizioni del mondo arabo che toccheremo con le jeep 4 WD, fino alle Talaa Mountain, attraverso le piantagioni di olive delle popolazioni beduine che qui vivono. Visiteremo meraviglie naturali come il Yellow e il Coloured Canyon, vicini all'oasi di Ain Hudra, e le bizzarre formazioni del Djebel Makhroum, oltre a sorprendenti aree verdi. Ma su tutte rimane la squisita ospitalità araba: il tè in tende lungo la strada, e il fascino delle guide beduine, capaci di farti apprezzare a dovere una sosta nel deserto come le loro specialità culinarie. I nostri tour garantiscono un minimo di comodità e la masssima spettacolatità e immersione. Pernotetremo a Dahab, che in Arabico significa "oro". Il nome si riferisce alla bella sabbia dorata che colora le sue spiagge. Il villaggio beduino di Assalah, che si trova su un lato di Ghazala Bay e i suoi complessi di campeggi, hotel, ristoranti, negozi ecc, in stile Bedouino circondati di palme, rendono speciale ogni momento trascorso a Dahab.

SINAI Monte. Mount Sinai (2285m). Il luogo famoso ove Mosé ricevette i dieci comandamenti da Dio. Tappa significatova per tutti i credenti del mondo, cristiani, cattolici, ebrei ed anche mussulmani, il luogo ha un'importanza paesaggistica notevole una volta che si raggiunge la sommità. Una notte sul Sinai è faticoso ma anche un'emozione senza fine. La gita si conclude con la visita al monastero greco ortodosso di St Caterina, leggendaria martire di Alessandria. Torturata su una ruota dentata, si suppone che il suo sangue sia stato trasportato dagli angeli sulle oendici del monte Katarina, che coi suoi 2637 metri è la montagna più alta d'Egitto. Il monastero ospita anche il corpo della santa. (Pubblicato il 23 gennaio 2004) - Letture Totali 250 volte - Torna indietro

0 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Egitto: tutti gli articoli/racconti Egitto: tutti gli articoli/racconti
Tutto il blu del Mar Rosso Tutto il blu del Mar Rosso. L'altra faccia, quella ancora abbastanza genuina nonostante il turismo, del Mar Rosso: Dah...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Tutto il blu del Mar Rosso su Twitter
Egitto, volto vibrante della terra al confine Egitto, volto vibrante della terra al confine. Una carrellata di ricordi, di foto e memorie estive in un viaggio vissuto attraverso i cin...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Egitto, volto vibrante della terra al confine su Twitter
Osservando la Sfinge Osservando la Sfinge. Riportiamo le conclusioni di lunghe considerazioni di un recentissimo viaggio - febbraio 2...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Osservando la Sfinge su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella