Turchia

Consigli di viaggio: avvertenze sanitarie,shopping

Consigli di viaggio per Turchia: dalle avvertenze sanitarie, allo shopping

Consigli.
I problemi di Iraq e Libano consigliano al viaggiatore di tenere sempre alto il livello di cautela. A tal fine resta altamente opportuno aggiornarsi quotidianamente, tramite Ambasciata, sulla situazione di sicurezza del Paese ospitante.
Meglio evitare le folle
Molte donne lamentano di essere state infastidite verbalmente o fisicamente. Cercate di non farne una tragedia e di non permettere a questi inconvenienti di rovinarvi la vacanza, ma non dimenticate un po' di prudenza: non scoprite mai il petto, le braccia e le gambe, soprattutto se andate a est. Alcune donne preferiscono mettere una fede al dito. Quando camminate, andate dritto per la vostra strada, ignorate i commenti e di sera non percorrete mai strade vuote o poco illuminate. Se mangiate fuori da sole, chiedete un tavolo nell' 'aile salonu' (sala per famiglie).
Sebbene la Turchia sia uno Stato laico è consigliabile non indossare abiti aderenti e succinti, coprirsi il capo e togliersi le scarpe quando si visitano le moschee. Toglietevi le scarpe anche se siete invitati a casa di qualche turco: la possibilità di un invito è meno remota di quanto possiate pensare perché i turchi sono estremamente gentili e ospitali.
L'acqua non è potabile, nel periodo estivo ed in particolare nel sud-est anatolico.
Secondo quanto riportato da un quotidiano locale, 6 milioni di persone in Turchia sono portatori di epatite B. E' quindi sconsigliato l'acquisto di carne macinata e di diversi tipi di antipasti e insalate miste già confezionate.
In Turchia, il venerdì equivale alla nostra domenica. Siate quindi previdenti - e non stupitevi - se non si lavora e troverete i negozi chiusi.

Sconsigli
Al fine di non incorrere in pesanti ammende, sconsigliato l'acquisto di coralli, spugne, molluschi e pesci fossili, nonché quello di oggetti di antiquariato al di fuori dei normali circuiti commerciali.

Curiosità
Se cercate qualcosa di più particolare potete comprare un "nargile" oppure comprare un gioco del backgammon e imparare cosi il gioco nazionale turco.
I turchi sono spesso molto comunicativi con gli stranieri. Anche in posti isolati, frotte di bambini compariranno dal nulla per chiedervi piccoli doni, soprattutto penne e quaderni. Se vi premunite prima, ne farete contenti molti con poco.
Nei piccoli paesi non soprendetevi di vedere due giovani uomini camminare mano nella mano, come una coppia di innamorati. Per i musulmani è segno di grande amicizia e rispetto.
Mentre vi aggirerete tranquillamente tra le affollate vie, i proprietari delle bancarelle vi costringeranno a continue fermate, e facilmente vi troverete seduti senza volerlo ad una lokanta (tipico locale) con un abbondante piatto di pesce fresco davanti e l'acquisto appena effettuato in mano...
La Turchia è molto aperta verso l’occidente, ma anche il più permissivo dei Paesi islamici e i contrasti sono tanto maggiori quanto più ci si allontana dagli itinerari più battuti.
La prima cosa in assoluto che colpisce il visitatore occidentale in Turchia sono i muezzin che dagli altoparlanti dei minareti, delle moschee che richiamano i fedeli alla preghiera per ben cinque volte al giorno. La preghiera del mattino, alle ore 05.00, è per tutti una sorta di incubo.
Docce per le auto. Si trovano presso i benzinai o sui cigli di qualche piazzola lungo la strada. Sono messe apposta perché i conducenti possano rinfrescare le lamiere roventi della macchina e rendere sopportabile la temperatura all’interno dell’abitacolo. Naturalmente, non sono utili solo alla vettura.

I comportamenti assolutamente da evitare
Esternazioni o comportamenti sconsiderati nei confronti di Kemal Atatürk, il fondatore della Turchia moderna, possono venir puniti con multe e persino con l'incarcerazione.
Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga con diversi anni d'incarcerazione (fino a 20 anni).
Evitate di fare inconsapevolmente favori. Il partito curdo (PKK) può tentare di servirsi di turisti e viaggiatori per portare lettere e pacchi fuori dei confini turchi: sta a voi scegliere se correre o meno il rischio nella consapevolezza che, se scoperti, l'arresto è quasi inevitabile. (Pubblicato il 22 febbraio 2007)

Pagine correlate...


Turchia: tutti gli articoli/racconti Turchia: tutti gli articoli/racconti
Perdersi nei mercati e negli odori di Istanbul Perdersi nei mercati e negli odori di Istanbul. Perdersi nei mercati e negli odori di Istanbul, di Carlo Pandian ama viaggiare e scrivere ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Perdersi nei mercati e negli odori di Istanbul su Twitter
La terra dei bei cavalli La terra dei bei cavalli. La terra dei bei cavalli, emozioni in Cappadocia, di Federica Giuliani...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi La terra dei bei cavalli su Twitter
Il cielo di maiolica blu Il cielo di maiolica blu. Viaggio nella Turchia dell'est, di Federica Giuliani...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Il cielo di maiolica blu su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Turchia SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella